Il cane che ha cambiato la mia vita

Vivere con Nadine non è semplice, da piccola ha avuto alcuni grossi problemi di salute
che le hanno lasciato paure, insicurezze e una notevole iperattività.

Vivere con Nadine non è semplice.

Eppure è  stato grazie a lei se ho aperto gli occhi e ho imparato ad essere migliore.




La nostra vita insieme

 

Quando Nadine si è ammalata abbiamo sviluppato un rapporto talmente forte da farla quasi completamente dipendere da me. Ho dovuto lavorare molto su me stesso per capire le sue difficoltà, accettarle, perdere le aspettative che avevo su di lei e accettarla per quello che è, imparando a viverla giorno per giorno.

Lei mi ripaga con un affetto immenso e ti assicuro che non smette di sorprendermi…anzi!




Nadine fa parte della mia famiglia e come tale gode delle comodità di casa, compreso il divano .

Questo non significa che non ci siano regole…. semplicemente io non credo che solo perchè un cane che sta sul divano (o sul letto) sia un cane “dominante”. Si gode, come tutti gli altri membri della famiglia, le comodità di casa. Tutto qui.

Come dicevo la malattia le ha lasciato paure ed insicurezze che sono tutt’ora presenti nella sua vita e che quindi devo ancora affrontare quotidianamente, creando attività che le facciano bene e la aiutino a stare meglio.

Quello che faccio con lei è essere il più chiaro possibile  facendole capire quando è tempo di giocare e quando non lo è, quando è il momento di lavorare da quando è il momento dello svago. Esprimo la stessa chiarezza anche in passeggiata, in modo da non renderla troppo stressante.

Anche se sono un educatore, ogni giorno è una nuova sfida che mi permette di continuare ad imparare….